In principio LIBERO è stato il torrone, realizzato per raccogliere fondi per piantumare i noccioli e avviare l’attività di apicoltura in Cascina Caccia, bene confiscato alla ‘ndrangheta a San Sebastiano da Po (TO).

Poi LIBERO è cresciuto attraverso le collaborazioni tra l’associazione ACMOS, la cooperativa Nanà, i ragazzi e gli insegnanti dell’Istituto alberghiero Beccari di Torino, i maestri del cioccolato di Ziccat, la linea di cosmesi naturale della dott.ssa Reynaldi, la passione per il riso de gliAironi e la dolcezza di Pastiglie Leone.

Oggi LIBERO è un progetto che sostiene le attività sociali, educative e di accoglienza attraverso la produzione di miele, nocciole, torrone, cioccolato, barrette energetiche, risotti, caramelle, prodotti di cosmesi; tutti prodotti realizzati in collaborazione con professionisti fidati insieme alla manodopera e le materie prime dei nostri beni confiscati.

LIBERO di legare tra loro il mondo della scuola e delle aziende.

LIBERO dai pregiudizi, perché permette a migranti, ragazzi messi alla prova, persone in pena alternativa, di lavorare insieme e comunque nella stessa filiera produttiva, generando reddito e lavoro pulito.

LIBERO di creare e di cambiare, perché nel solco della legalità e con la forza delle reti sociali, promuove percorsi di reale cambiamento.

Aiutaci a crescere scegliendo e promuovendo i nostri prodotti.

Li trovi all’emporio di via Marsigli, 14 a Torino.
emporio@nanacoop.it